Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Un altro successo per l’opera Lanetarius che approda a Lisbona

Opera Lanetarius

Mercoledì 2 luglio 2014
Ambasciata d’Italia, Lisbona, Portogallo

Mercoledì 2 luglio presso l’Ambasciata d’Italia alle ore 17.00 verrà celebrato l’insediamento italiano alla Presidenza del semestre europeo con l’opera Lanetarius del Museo Omero, scelta dall’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona per rappresentare lo spirito ed i valori della nostra identità nazionale in un contesto di relazioni planetarie. Relazioni evidentemente culturali, politiche, sociali ed economiche.

Lanetarius è l’opera vincitrice del concorso indetto nell’ambito della V edizione della Biennale ArteInsieme – cultura e culture senza barriere (2013), come lavoro più significativo ispirato al tema del “Terzo paradiso” del Maestro Michelangelo Pistoletto, testimonial della biennale. Realizzata nel corso dell’anno scolastico 2012 – 2013 dagli studenti delle classi 3A – 2A – 2B (Arti Figurative) del Liceo Artistico “E. Mannucci” di Jesi, coordinati e coadiuvati dal professor Nicola Farina, l’opera è stata scelta personalmente da Michelangelo Pistoletto e dal Presidente del Museo Omero, Aldo Grassini, tra oltre venti opere selezionate e realizzate dagli studenti dei licei artistici e delle accademie di belle arti di tutta Italia.

Il Presidente Napolitano ha inviato una lettera al professor Nicola Farina per esprimere la sua stima per il riconoscimento dato all’opera.

La serata di presentazione all’Ambasciata d’Italiaavrà inizio alle ore 17 con un concerto, cui seguirà la visita all’opera Lanetarius nella galleria del palazzo riservata alle personalità diplomatiche. Il pubblico potrà visitare l’allestimento fino alle ore 20.
All’evento saranno presenti, grazie anche al contributo del Consiglio Regionale Marche, Giulietta Breccia, Dirigente scolastico Liceo Artistico E. Mannucci, Andrea Sòcrati, collaboratore del Museo Omeroper i progetti speciali, il prof. Nicola Farina con alcuni studenti che hanno realizzato l’opera.

Fabrica Benetton

Nei giorni successivi, il 3 e 4 luglio, Lanetarius sarà riallestita nella prestigiosa sede espositiva di Fabrica Benetton, situata a Chiado, quartiere intellettuale e tra i più caratteristici della città di Lisbona. Fabrica è il centro di ricerca sulla comunicazione e motore creativo dell’azienda Benetton: si occupa di creare relazioni costanti fra il brand ed il mondo delle Arti Visive, del Design, dell’Architettura ed ogni altra espressione estetica. Fa capo a Fabrica il conosciutissimo magazine internazionale Colors.
La preziosa e inattesa opportunità di esporre Lanetarius nello spazio mostre Fabrica Lisboa si è determinata attraverso il Direttore commerciale dell’area, che dopo aver visto l’opera nelle immagini fotografiche inviate dal professor Farina all’Istituto Italiano di Cultura, l’ha fortemente voluta per questo ulteriore evento.
Lanetarius rimarrà esposta sino a chiusura dello showroom per poi riprendere la strada del ritorno.

Biennale Arteinsieme

La Biennale ArteiInsieme è promossa dal Museo Tattile Statale Omero, dal Liceo Artistico “Edgardo Mannucci” di Ancona, dall’A.R.I.S.M. – F.A.D.I.S. (Associazione Regionale Insegnanti Specializzati delle Marche – Federazione Associazioni Docenti per l’Integrazione Scolastica), in collaborazione con la Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee – Servizio V, Architettura ed Arte Contemporanee e la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale – Centro per i servizi educativi del museo e del territorio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e con l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche.

Link esterni

Sensi d’Estate 2014

Percorsi multisensoriali di Arte, Teatro, Musica, Odori e Sapori
16 luglio – 20 agosto 2014
Tutti i mercoledì, dalle 19,00 alle 24,00
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona
Ingresso libero

Torna Sensi d’estate, la rassegna culturale estiva organizzata dal Museo Tattile Statale Omero. Nata da un’idea di Roberto Farroni nel 2002, la rassegna è giunta quest’anno alla XIII edizione.

Eventi e spettacoli

Arte
Percepire il soffio. Mostra di Silvia Fiorentino

a cura di Valerio Dehò
16 luglio – 7 settembre 2014
Inaugurazione: 16 luglio ore 19 con il curatore Valerio Dehò, l’artista e il Presidente del Museo Omero Aldo Grassini.

La personale raccoglie oltre 30 creazioni comprendenti installazioni, sculture, pitture, disegni e audio testi realizzati dal 2000 ad oggi e allestiti in un’atmosfera di bianco e silenzio. Una mostra nata da un soffio di vento, che cerca di raccontare la leggerezza attraverso la materia artistica, sia essa stoffa che terracotta, fotografia o pittura.

Valerio Dehò: “Vi è una sospensione vitale nell’opera di Silvia Fiorentino, una forma di silenzio che lascia intuire la parola, qualcosa che non ha ancora una definizione ma potrebbe averla da un momento all’altro come potenzialità sospesa”.

Informazioni

Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.

La rassegna Sensi d’estate 2014 è realizzata con il patrocinio del Consiglio Regionale Marche, in collaborazione con il Comune di Ancona – Amo la Mole e con l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero”. Le attività si svolgono con il supporto del Servizio Civile Nazionale e del Servizio Volontario europeo.

La mostra e le presentazioni di libri si svolgono negli spazi del Museo Omero. Concerti e spettacoli si svolgono all’aperto, nella corte interna della Mole Vanvitelliana (i posti a sedere sono limitati: si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità).

Tutti i mercoledì di Sensi d’estate, fino alle 24,00, è possibile visitare il Museo Omero, L’Italia riciclata di Michelangelo Pistoletto e la mostra Percepire il soffio.

INGRESSO LIBERO.

Orario apertura Mostra 16 luglio – 7 settembre:
giovedì, venerdì 18 – 22; sabato e domenica 10 – 13 e 18 – 22. La mattina aperto su prenotazione per gruppi.
Sono previste visite guidate e attività laboratoriali in collaborazione con l’artista, a cura dei Servizi Educativi del Museo Tattile Statale Omero. Prenotazione obbligatoria. Costo di 3 euro a persona, esclusi disabili, docenti e accompagnatori.

Orario estivo Museo 15 giugno – 15 settembre:
dal martedì al venerdì 18 – 22; sabato e domenica 10 – 13 e 18 – 22; la mattina aperto su prenotazione per gruppi.

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio, 28, 60121 Ancona, Tel + 39 071.2811935, Fax + 39 071.2818358, Email info@museoomero.it.

17 giugno – 19 giugno: il Museo Omero verso l’EXPO 2015

invito conferenza stampa

Martedì 17 giugno – ore 12.00
La Fabbrica del Vapore – Via Procaccini 4, Milano

Aldo Grassini, Presidente del Museo Tattile Statale Omero, è stato inviatato a partecipare alla conferenza stampa di presentazione di “PER UN’EXPO 2015 APERTA, INCLUSIVA E ACCESSIBILE”, una Tre giorni – dal 17 al 19 giugno – per confrontarsi sul grande tema dell’accessibilità di Expo Milano 2015: laboratori esperienziali, installazioni, tavoli tematici e un convegno in cui saranno presentate le “linee guide” utili a garantire l’accessibilità delle persone con disabilità all’Esposizione Universale.

Un’occasione in cui il Museo Omero potrà farsi conoscere attraverso anche i materiali promozionali in evidenza in un’area espositiva allestita ad hoc durante la tre giorni.

INVITO CONFERENZA STAMPA

Dimenticate la solita conferenza stampa – Presentazione percettiva ed esperenziale in anteprima per la stampa
Vi proponiamo un curioso esercizio percettivo e sensoriale per sperimentare come una persona con disabilità, grazie a soluzioni progettuali e assistive, potrebbe fruire al meglio di Expo Milano 2015 e visitare agevolmente il mercato del Padiglione Società Civile –  Cascina Triulza. Sono graditi i cinque sensi anche per assaggiare alcuni dei deliziosi prodotti esposti.

Sarete in compagnia di: Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano, Paolo Giovanni Del Nero, Assessore
alla Formazione Professionale e Lavoro della Provincia di Milano, Sabina Bellione, Presidente Consorzio Sociale Light,
Sergio Silvotti, Presidente Fondazione Triulza, Franco Bomprezzi, giornalista e Presidente Ledha,
gli espositori dei laboratori percettivi e del mercato

Fondazione Triulza – Padiglione Società Civile Expo Milano 2015
Pilar Sinusia – Tel. 02-39297777 – Cell. 333-2098813 – comunicazione@fondazionetriulza.org

Per info sul progetto:
Consorzio Sociale Light
Anna Lyford – Tel. 02 26113187 – Cell. 338-4717410 – anna.lyford@consorziosocialelight.it

22 giugno: Visitare Ancona con gli occhi di William Turner

Ancona disegnata da William Turner - Fonte: JMW Turner, Immagine (c) Tate

Domenica 22 giugno 2014

Il Museo Tattile Statale Omero collabora a una interessante iniziativa, “Il Grand Tour nelle Marche – Ancona vista da Joseph Mallord William Turner e dai suoi contemporanei”, che è parte di Art Maps, un progetto di ricerca promosso da Horizon Digital Economy Research (Università di Nottingham), Tate e Università di Exeter. Art Maps ha l’obiettivo di esplorare la relazione tra opere d’arte e luogo attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie. La collezione Tate, che comprende quasi 75.000 opere, può essere visualizzata su una mappa attraverso il sito http://artmaps.tate.org.uk, dove si possono anche vedere gli oltre 30 sketch di Turner realizzati ad Ancona.

Domenica 22 giugno un gruppo di circa 12 persone parteciperà ad una visita guidata inedita di Ancona: l’idea è cercare di vedere la città con gli occhi dei turisti inglesi del Grand Tour come appunto William Turner che è stato in città nel 1819. Il ritrovo è presso la Mole Vanvitelliana alle 16,30, dove verrà presentato il progetto e si effettueranno le registrazioni; da qui si partirà verso il rivellino della Mole, Porta Pia, Piazza della Repubblica, Piazza del Papa, Arco di Traiano, Arco Clementino, resti del Porto romano. Accanto alla voce di una guida tradizionale sarà possibile ricreare le atmosfere ottocetesche grazie alla tecnologia: si potranno infatti ascoltare brani audio che riportano le impressioni di viaggiatori dell’epoca e visionare i disegni originali realizzati da Turner dei medesimi luoghi grazie all’utilizzo di tablet messi a disposizione ai visitatori. Saranno inoltre riprodotti a rilievo alcuni disegno dell’artista per eventuali visitatori non vedenti. Dopo circa due ore di visita si ritornerà alla Mole Vanvitelliana per un aperitivo e per discutere dell’esperienza con i ricercatori dell’Università di Nottingham. L’evento terminerà alle ore 20.00.

Vuoi partecipare al focus group?

Chiunque fosse interessato a vivere questa esperienza di visita puoi contattarci al numero 071 28 11935 o via email a segreteria@museoomero.it. Per motivi logistici (es. tablet disponibili), si possono accettare fino ad un massimo di 12 persone. Trattandosi di un’iniziativa di ricerca, è importante rimanere fino alla discussione finale, che verrà registratata dai ricercatori, è indispensabile. Inoltre durante il percorso verranno realizzate foto e riprese video.

Immagine: disegno originale di JMW Turner, Immagine (c) Tate.

22 giugno: Percorsi per orecchi alla luce degli astri

Domenica 22 giugno ore 21,15
Selva di Gallignano, Ancona

Aldo Grassini, Presidente del Museo Tattile Statale Omero, parteciperà domenica 22 giugno alle ore 21,15 all’evento “Percorsi per orecchi alla luce degli astri”: una passeggiata notturna in cui sarà una guida speciale della Selva di Gallignano accanto ad un esperto che parlerà della notte, della luna e dei vegetali. La prenotazione è consigliata.

La Selva di Gallignano fa parte dell’Orto Botanico dell’Università Politecnica delle Marche, si trova nella frazione di Gallignano (Comune di Ancona), a 200 metri dopo la frazione Casine di Paterno, direzione Agugliano.

L’evento rientra all’interno della rassegna “I Sentieri della sesta luna” – Vagabondaggi per occhi e orecchie alla luce della luna, organizzati dall’Associazione Culturale “I Trucioli”. Un calendario di appuntamenti da maggio a luglio 2014 che intende valorizzare lo speciale luogo di natura che è la Selva di Gallignano in un momento particolare di fruizione: la notte rischiarata dalla luna, in cui luce ed ombra creano effetti di particolare suggestione e, complice il silenzio della notte si viene a creare attorno ai rumori naturali una particolare intensità. E’ un teatro quasi pioneristico, legato più a suggestioni e all’immaginazione, al senso dell’udito e del tatto che alla parola strutturata, come siamo soliti sentirla nel teatro di tradizione, affidata alla comunicazione espressiva e mimica degli interpreti di una drammaturgia. Accanto agli eventi teatrali anche passeggiate al chiaro di luna o sotto le stelle accompagnati da guide davvero speciali ed una festa di chiusura sull’aia del casolare della Selva, il 27 luglio.

Partners del progetto 2014: il Comune di Ancona (in particolare gli assessorati alla Partecipazione Democratica e alla Cultura), la sezione di Ancona di Italia Nostra, il Museo Tattile Statale Omero, la sezione di Ancona dell’Associazione Italiana Ciechi e Ipovedenti, e soprattutto l’Università Politecnica delle Marche e l’Orto Botanico della Selva di Gallignano.

Per tutti gli eventi partenza dal Centro Cisite della Selva di Gallignano.

Info e prenotazioni 3468944850 info@teatrorucioli.it

19 giugno: va in scena La compagnia del teatro

Foto di alcune marionette

Giovedì 19 giugno 2014 ore 11,00
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana

Giovedì 19 giugno alle ore 11,00 presso il Museo Tattile Statale Omero verrà presentato il lavoro conclusivo di un progetto che il Museo ha portato avanti nell’anno 2013/14 in collaborazione con il Settore Politiche sociali ed educative del Comune di Ancona.

Il progetto dal titolo La Compagnia del teatro ha visto impegnati in un ciclo di incontri 32 utenti di 6 centri diurni e residenziali del Comune di Ancona che nei laboratori del Museo Omero hanno costruito – modellato, cotto e smaltato – una “marionetta” con la quale nell’ultimo incontro hanno giocato e sperimentato dietro le quinte di un teatro.

“Le marionette o i burattini costituiscono un vero e proprio linguaggio altro che consente anche a persone con difficoltà di comunicazione e relazionali, di esprimersi e di raccontarsi liberamente, superando barriere e timori, agevolati da quel transfert che il burattino stesso sollecita. La Compagnia del teatro è dunque un percorso educativo e terapeutico che coinvolge l’intera persona, dalla dimensione cognitiva impiegata nella costruzione e narrazione delle storie o del proprio vissuto alle dimensioni della creatività e della manualità, messe in campo nella ideazione e realizzazione delle marionette, per finire con la dimensione della comunicazione, sia essa corporea, nel dare movimento e vita al burattino assecondando l’emozione o il senso del parlato, sia essa verbale attraverso l’intonazione e le inflessioni vocali.” Così scrive Andrea Sòcrati, che ha curato il progetto con Manuela Alessandrini e Valentina Vindusca dei Servizi Educativi del Museo Omero.

Giovedì 19 giugno alla presenza del Presidente del Museo Omero, Aldo Grassini, e dell’Assessore alle Politiche sociali ed educative del Comune di Ancona, Emma Capogrossi, dei ragazzi e degli operatori verrà proiettato un filmato che racconta e documenta il lavoro svolto durante l’anno.

Le marionette e il video saranno esposti al Museo Omero fino a fine giugno.

Hanno partecipato operatori e ragazzi del:

  1. Centro Papa Giovanni XXIII
  2. Residenziale Il Samaritano
  3. Centro diurno Il Sole
  4. Centro diurno Laboratori e Mestieri
  5. Residenza Protetta Disabili e Anziani Villa Almagià
  6. Centro Residenziale Il Cigno

15 giugno: RIMANDATO causa maltempo lo Spettacolo teatrale HUMUS alla Selva di Gallignano

Humus

Domenica 15 giugno 2014 ore 21.15
Selva di Gallignano

Ponte tra Culture presenta Humus

regia Ylenia Pace
assistenza alla regia Elena Curiale, Ornella Ramovic
di e con il gruppo teatrale dell’Unione Italiana Ciechi: Maurizio Mazzieri, Barbara Roefaro, Stefania Terrè, Lucrezia Violante
musicisti Sauro Cesaretti (piano e voce), Jennifer Villaver (Voce), Marta Paggi (flauto)

In collaborazione con l’UIC e il Museo Statale Tattile Omero.
I biglietti (ingresso 5 euro) saranno acquistabili la sera stessa a partire dalle 20.30 direttamente alla selva.

Humus è una fiaba che assomiglia molto alla realtà.
E’ una palpebra aperta nel passato dove si può guardare dentro.
Per un momento tutto si ferma, la corsa dell’uomo verso un’ostinata evoluzione di sé e dell’ambiente in cui vive.
Anche la terra è ferma e nel suo silenzio universale si sente la sua voce.
Ma le voci sono tante e ci raccontano storie di uomini e della loro terra. E nei racconti ognuno può ritrovare qualcosa della propria esistenza, un ricordo, un racconto, un sogno.
Tutto si dissolverà non appena riprenderemo la corsa verso chissà chi o che cosa.
Humus è un’opportunità per fermarci ad ascoltare ciò che, in fondo, già ci appartiene.

Info: Ufficioitalia@pontetraculture.com
346 5006099

11 giugno: il Museo Omero a Bari per il Laboratorio dal Basso Altrove per includere

locandina

Altrove per includere: esperienze alternative di accessibilità e integrazione
10 al 13 giugno 2014, Bari

Il Presidente Aldo Grassini e il Responsabile dei progetti speciali Andrea Sòcrati porteranno l’esperienza del Museo Tattile statale Omero nell’ambito del Laboratorio dal Basso “Altrove per includere”, dedicato al tema dell’accessibilità a 360° (Bari dal 10 al 13 giugno 2014) .

L’evento, partendo dal concetto di “inclusione sociale”, riguarderà gli ambiti di riferimento nei quali è necessario superare limiti strutturali e sviluppare buone pratiche. Attraverso competenze e testimonianze di esperti in materia di mobilità, sport, arte, food & beverage, si punterà a una maggiore informazione e messa in rete delle esperienze esistenti, proponendo una declinazione concreta di questa tematica.

Il Laboratorio dal Basso sarà strutturato in tre momenti, a seconda degli ambiti d’interesse. La prima fase sarà dedicata all’inquadramento generale della tematica, a cui seguirà un focus sulla mobilità sostenibile. Sarà inoltre dedicato un approfondimento allo sport che vedrà protagonista l’associazione francese Handi Cap Evasion.

Un secondo momento sarà dedicato alla cultura e prevederà l’illustrazione delle linee guida attuali e degli indirizzi futuri del MIBACT, in materia di libera fruizione e accessibilità dei beni culturali da parte delle persone con disabilità. In questa stessa fase sarà analizzato un caso concreto, ovvero il Museo Tattile statale Omero, che per l’occasione curerà anche un laboratorio tattile.

Infine per l’ambito del food & beverage sarà raccontata l’esperienza della Trattoria degli amici, cooperativa promossa dalla Comunità di Sant’Egidio e dell’Altro Spazio, il primo bar per persone non vedenti e sordo-cieche.

Articolato in seminari, workshop, videoconferenze, testimonianze, Altrove si avvarrà di docenti come:

  • Dino Angelaccio, dal 2006 è direttore del Laboratorio Accessibilità Universale dell’Università degli Studi di Siena;
  • Pietro Gigante, esperto in Mobility Management, si occupa di progettazione e realizzazione di mappe tattile per ciechi, ipovedenti e mappe accessibili per inabilità motoria.
  • Dominique Quetier, presidente dell’associazione francese Handi Cap Evasion, istituita nelle Hautes-Alpes nel 1988;
  • Aldo Grassini, è ideatore del Museo Tattile Statale Omero di Ancona, ne ha curato la progettazione e promozione per conto dell’Unione Italiana Ciechi;
  • Gabriella Cetorelli, è attualmente responsabile dei Progetti Speciali presso la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MIBACT;
  • Andrea Sòcrati, docente specializzato per il sostegno, è autore di diverse pubblicazioni in materia di didattica inclusiva, l’accessibilità e la formazione del Museo Tattile Statale Omero;
  • Stefano Carmenati, responsabile della cooperativa sociale “Pulcinella Lavoro”, attenta alla formazione e all’inserimento lavorativo di persone con disabilità mentale;
  • Nunzia Vannuccini, presidente dell’associazione culturale Farm, il primo locale gestito da sordi. È anche curatrice e ideatrice dell’Altro Spazio, bar per persone non vedenti e sordo-cieche.

I Laboratorio si rivolge non solo a soggetti diversamente abili, ma anche ai professionisti del settore, come assistenti sociali, educatori, personale medico, e a tutti coloro che, a vario titolo e in diversa maniera, si occupano di tale problematica.

Altrove per includere è organizzato dall’associazione di promozione sociale SMYSLY.

Arte Insieme 2014 collettiva di artisti sensibili

7 – 22 giugno 2014
Inaugurazione 7 giugno ore 17,30
Esibizioni 22 giugno ore 17,30
Museo Pietraia dei Poeti – San Benedetto del Tronto (AP)

Dopo il lancio del Concorso di scultura “Museo Pietraia dei Poeti”, la galleria a cielo aperto del maestro Sgattoni promuove, per il settimo anno consecutivo, la mostra ArteInsieme.

Nata dalla collaborazione col Museo Tattile Statale Omero di Ancona, la collettiva apre gli spazi della Pietraia agli artisti che esprimono la loro passione e sensibilità in ogni campo, dalle arti pittoriche e plastiche alla poesia, alla musica e alla danza, passando per la fotografia analogica, digitale e mobile, grazie alla triennale collaborazione con la community Igerspiceni.

Pittura, scultura, fotografia, musica, poesia, teatro, danza.

8 giugno: Arte al Viale … c’è anche il Museo Omero da ammirare

XIV Edizione

La splendida e naturale cornice vedrà protagonisti giovani talenti, pittori, e fotografi lungo il Viale della Vittoria nella giornata di Domenica 8 Giugno 2014 a partire dalle ore 16,00 fino alle ore 23.00.

In esposizione anche le foto realizzate al Museo Omero con il gruppo di Marco Belardinelli.

Jam Session di musica live dalle 19.00 alle 21.00.

Questa Edizione è dedicata alla città di Ancona e all’artista CORRADO TOPPI.